Mariagrazia D. P. la seconda premiata con la nostra borsa di studio di maggio

La seconda persona selezionata nell’ambito del progetto “Dalla parte delle Donne, dalla parte del Futuro” è una donna di 44 anni residente a Figino-Barbengo.
Si presenta all’incontro conoscitivo serena e con quel sorriso rassicurante di chi sa cosa vuole.
Inizia raccontandoci la sua esperienza professionale che la vede quotidianamente all’opera in un mestiere, quello dell’ingegneria civile, che nell’immaginario collettivo, è ancora tanto legato alla figura maschile.

Ambiziosa ma coerentemente concreta, ci parla del suo percorso di vita che l’ha sempre vista porsi obiettivi elevati nell’ambito di una costante crescita personale e professionale nei settori dell’edilizia e del genio civile.
A partire dal percorso scolastico fino all’attuale carriera accademica e professionale, con grande abnegazione ed impegno Mariagrazia ha perseguito e raggiunto la maggior parte degli obbiettivi preposti e di questo ne è giustamente fiera.

Il suo atteggiamento complessivo lascia trasparire la volontà di sviluppare un pensiero dialettico ed inclusivo e di non fermarsi mai, anzi.
Forte della sua innata intraprendenza e per condividere la sua crescita personale umana e sociale, Mariagrazia da anni dedica molto del suo tempo libero al volontariato per aiutare bambini in difficoltà e promuove la professione dell’ingegnere civile nei Licei Ticinesi.

Dopo avere letto queste righe vi starete chiedendo perché Mariagrazia si sia candidata e per quale motivo noi abbiamo deciso di premiarla.
A questo punto è infatti necessario raccontarvi la nostra sorpresa nell’ascoltare Mariagrazia che ci raccontava in dettaglio il suo nuovo obiettivo di crescita professionale, sociale e culturale: quello di diventare un “esperto antincendio”!

Ma qual è stato il motivo scatenante per questo ulteriore salto professionale?
Mariagrazia ci ha spiegato che negli ultimi cinque anni della sua attività professionale principale di progettista si è spesso occupata di temi connessi alla protezione e prevenzione antincendio delle strutture allo scopo di salvaguardare persone, animali e oggetti dai pericoli e dagli effetti di incendi ed esplosioni.
In Ticino tale competenze sono svolte in forma privata dai tecnici riconosciuti antincendio (denominati TR) aventi formazione su due livelli: lo “specialista” di base e quello avanzato denominato “esperto” nella prevenzione antincendio.
Dal 2015, data dell’entrata in vigore della normativa specifica, Mariagrazia si è quindi interessata ai temi della protezione antincendio e, spinta da curiosità e da una costante motivazione a migliorare, ne ha approfondito i concetti. Dapprima da autodidatta e successivamente con il supporto del titolare dello Studio presso il quale è impiegata, ha approfondito il tema arrivando a maturare la convinzione che la crescita desiderata fosse possibile solo nell’ambito di una struttura organizzata quale quella di un corso specifico.

Sostenuta dalla sua ferrea volontà e da tanti esperti del settore che nel frattempo ha conosciuto, Mariagrazia lo scorso anno ha superato con buoni risultati l’esame Federale da “specialista antincendio” (formazione di base) mentre a marzo di quest’anno, in pieno lockdown si è iscritta ed ha iniziato alla SUPSI un modulo CAS (Certificate of Advanced Studies) di preparazione all’esame Federale di novembre 2020 per diventare “Esperto in protezione antincendio” entrando così di diritto ai vertici di un settore professionale in forte espansione e all’interno del quale le professionalità attualmente presenti sul mercato sono limitate.

L’obiettivo che Mariagrazia si pone nel breve termine è infatti quello di acquisire le competenze e le risorse necessarie a fare di questa specializzazione la propria principale attività professionale che potrebbe portarla anche a compiere un ulteriore salto: quello di lavorare in maniera autonoma anziché da dipendente.
Nel corso del nostro interessante ed esaustivo incontro, Mariagrazia ci ha resi edotti del crescente interesse nei confronti della salvaguardia delle persone e dei beni dagli effetti degli incendi e delle esplosioni spiegandoci che la nuova normativa di protezione antincendio (NA 2015) vede l’affiancamento ai tecnici riconosciuti (TR) di una nuova figura professionale “il garante della qualità” (denominato GQ) il cui scopo è quello di assicurare, mediante una competente sorveglianza e vigilanza, la garanzia della qualità durante tutte le fasi del processo edilizio dalla progettazione all’esecuzione.

Ecco dunque il perché abbiamo deciso di premiare la sua crescita professionale, perfettamente coerente con la sua formazione precedente, in linea con le sua aspirazioni future e soprattutto con le esigenze del mercato.

Brava Mariagrazia! Con te come esperta gli incendi ci faranno un po’ meno paura.